Il Marconi incontra l’arte e l’”Empatia” di Fosli Heidi

Empatia - Heidi FosliLa richiesta degli alunni del liceo scientifico scienze applicate è stata accolta: possono conoscere l'artista Fosli Heidi e chiederle quale spinta interiore riesce a dare origine ai suoi quadri. Durante la lezione, l'artista di origine norvegese, descriverà agli alunni le sue intenzioni di trasmettere le proprie emozioni con il colore e con il simbolismo (ispirata dal simbolismo di Munch e influenzata dai pittori del rinascimento e del manierismo). Lei stessa ha dichiarato di voler trasmettere la meraviglia della nostra esistenza elaborando tre temi principali e per lei di uguale importanza:

  • Relazioni umane con emozioni drammatiche
  • Problemi sociali
  • Le grandi questioni dell'esistenza

Al disagio dell'esistere di Munch, Heidi Fosli aggiunge però un filo di speranza. Heidi Fosli riesce a cogliere, come tutti gli artisti, il momento che viviamo, ma andando oltre, con un messaggio positivo e di speranza per il futuro. Premio Mandela -  Heidi FosliGrazie alla sua cromia ricercata, emerge la personalità dell'artista, molto forte e sensibile. Questa sensibilità è la grande forza di Heidi Fosli, una sensibilità che intende liberare il mondo dai suoi mali e lo porta a vivere nella luce.
Sarà una lezione "di pace" provenendo l'artista dalla Norvegia, nazione di pace il cui sistema politico enfatizza sulla parità sociale e di giustizia.L'artista, tra i tanti premi, ha ricevuto non a caso il premio Nelson Mandela avendo dedicato come tributo, il giorno dopo la morte del personaggio, il dipinto "Empatia", lui che di empatia ne aveva tanta ed aveva capito quanto ne mancava nella società!

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!


Se vuoi saperne di più  fai click sul link "No, dammi maggiori informazioni" per leggere l'informativa sui cookie. Facendo click sul link "Si, accetto" acconsenti ad utilizzare i cookie e potrai continuare a navigare nel sito.