Il Marconi alla “Settimana PNSD Caserta 2016”

PNSDPresso la Reggia di Caserta, il 25, 26 e 27 novembre il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha festeggiato il primo anno di vita del Piano Nazionale Scuola Digitale, con una tre giorni ricca di eventi a tema e invitando studenti, insegnanti, presidi e innovatori a condividere quanto fino ad ora realizzato e a lavorare per il prossimo anno di attuazione; un appuntamento importante al quale la nostra scuola non è voluta mancare.
Per tre giorni la splendida location si è trasformata in un grande laboratorio digitale con oltre 45 ore fra workshop e laboratori, più di 50 scuole coinvolte nella presentazione di progetti, 2 hackathon e 6 spazi per la condivisione di esperienze.
F6Ha aperto i lavori, venerdì pomeriggio, il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini, la quale ringraziando l’operato di tutti i docenti e i dirigenti coinvolti ha sottolineato : “In questo primo anno di attuazione, il Piano Nazionale Scuola Digitale ha elevato il tasso di qualità e innovazione nel nostro sistema scolastico, segnando un punto di svolta e più di un passo in avanti da cui non si potrà tornare indietro”.
Le attività sono state suddivise in modo da coinvolgere e interessare tutte le componenti che coinvolge il PNSD.
Nell’area workshop è stato possibile approfondire alcune delle nuove competenze che il progetto sta portando nelle scuole italiane: logica e pensiero computazionale, educazione ai media, Stem e robotica educativa, innovazione didattica, arte e cultura digitale, innovazione nella progettazione degli ambienti.
Una sala è stata interamente dedicata alla condivisione e discussione delle buone pratiche che le scuole italiane stanno già realizzando o hanno sviluppato in questo anno, mettendo a confronto modelli e approcci sui temi chiave del PNSD. Proprio nell’area Esperienze dove era possibile organizzare dimostrazioni e confronti sui progetti già realizzati, il nostro Istituto Marconi ha avuto l’occasione di presentare uno dei progetti denominati “SchoolKit” (Come sviluppare Coding su 3 Livelli), riportando la sua esperienza diretta di veicolatore del pensiero computazionale attraverso la formazione peer to peer.
F1Nei cortili interni invece erano stati disposti numerosi gazebi all’interno dei quali si potevano sperimentare, insieme a docenti e studenti delle scuole dimostratrici, progetti sulla “realtà virtuale aumentata”, sulla stampa tridimensionale, innovazione low-tech, arte e musica digitale.
Previsto anche un concorso per ragazzi, #ilmioPNSD, al termine del quale le migliori cinque attivita’ o i migliori eventi realizzati e documentati attraverso un videoclip riceveranno un contributo da utilizzare per la realizzazione di un ambiente per la didattica digitale integrata o per la laboratorialita’ creativa.
Questa iniziativa insieme a tutti gli eventi presentati, ma soprattutto l’interesse e la partecipazione delle numerose scolaresche che si aggiravano tra gli stand tra l’incuriosito e il meravigliato, hanno sottolineato che davvero in questo anno di primi importanti traguardi, tutti gli attori del cambiamento si stanno adoperando per portare l’educazione digitale verso l’unico scenario innovativo auspicabile: quello di "dare a tutti gli studenti le chiavi del futuro".

ico link  Link  : presentazione della “Settimana PNSD Caserta 2016”

  Link  : Intervento del Ministro dell'Istruzione

Maria Grazia Di Noi (A.D.)

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!


Se vuoi saperne di più  fai click sul link "No, dammi maggiori informazioni" per leggere l'informativa sui cookie. Facendo click sul link "Si, accetto" acconsenti ad utilizzare i cookie e potrai continuare a navigare nel sito.