Liceo e ITT insieme nel progetto Educhange abbracciano la Georgia

Per il secondo anno consecutivo, il nostro Istituto ha aderito al progetto EduChange in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma.
Il progetto EduChange è un programma che permette a giovani studenti laureati di prendere parte a progetti di mobilità internazionale nelle scuole. I volontari internazionali vengono selezionati da AIESEC, il più grande network globale di studenti universitari e neolaureati, tenendo conto di specifici requisiti necessari ai fini del successo dell’iniziativa, quali ad esempio l’età (18-30 anni), ottima conoscenza dell’inglese, esperienze nel campo della formazione, motivazione ed attitudine. All’interno del progetto è possibile scegliere uno dei quattro macro argomenti su cui gli stagisti dovranno prestare docenza per sei settimane in lingua straniera-Inglese.
Il tema scelto quest’anno riguardava l’Ambiente e considerato il forte successo dell’iniziativa dello scorso anno, il nostro Istituto ha voluto coinvolgere nel progetto non solo le classi del Liceo ma anche dell’Informatica.
Quattro le classi che quest’anno hanno aderito: 2 A LSA,2B LSA, 2D ITT e 2G ITT.
Tutto ha avuto inizio mercoledì 26 Aprile 2017 quando, c/o l’Aula Magna del Nostro Istituto, si sono riuniti gli alunni che con i docenti di lingua inglese hanno dato il benvenuto a Mariami Kolodiazhni, una giovane laureata in Relazioni Internazionali, proveniente da Tbilisi(Georgia) che ha timidamente accolto il calore immediato di tutti, recependo subito la collaborazione dei quattro consigli di classe, all’interno dei quali ogni docente ha ceduto un minimo di tre ore dal proprio orario scolastico, per poter stilare un calendario equo.
Mariami, subito ribattezzata Mika, ha partecipato attivamente alla didattica attraverso lezioni frontali, e lavori di gruppo sulla tematica dell’Ambiente, permettendo ai discenti di approfondire la lingua inglese attraverso il lessico specifico. Data poi l’importanza di una tematica così attuale, spesso sono stati i ragazzi a proporre alla stagista tematiche e quesiti, in considerazione anche di eventi recenti accaduti sia in Italia che nella nostra zona.
Data la giovane età della stagista, 23 anni, si è subito creato un clima di amicizia e reciproco affetto.
A conclusione del progetto, avvenuto il 5 Giugno 2017, il feedback da parte delle classi coinvolte è stato molto positivo e tutti i ragazzi hanno sottolineato la grande opportunità che è stata loro offerta per migliorare la lingua straniera sia a livello di comprensione che di produzione orale e scritta.
I ragazzi hanno altresì avuto la possibilità di scoprire un po’ la Georgia, tuffandosi così per la prima volta in un contesto internazionale.
L’adesione per la seconda volta al progetto è stata resa possibile dalla sensibilità del Dirigente Scolastico Ester Scarabello che ha ribadito nuovamente l’importanza di aprire il nostro Istituto ad un contesto internazionale.
Un grazie particolare va rivolto alla Famiglia Casillo Pierpaolo ed Anna, genitori di Casillo Fabio della 2B LSA che hanno accolto l’invito ad essere famiglia ospitante di Mika per sei settimane. Mika è entrata così a far parte di una comunità tutta italiana, con loro ha visitato Napoli, Roma e Firenze, ha assaporato i cibi italiani e goduto anche di fantastiche passeggiate sia al mare che in collina, tra i vicoli di Sermoneta.
Talmente forte è stato il legame che si è stretto, che Mika ha posticipato il suo viaggio di ritorno di una settimana.
In qualità di referente del progetto, ho collaborato con AIESEC, i docenti dei quattro consigli di classe, cercando di adattare il calendario delle lezioni alle esigenze didattiche di ognuno ed ho mantenuto rapporti costanti con la famiglia, offrendo durante il corso di queste settimane la mia disponibilità a condividere dei momenti ludico-culturali con la stagista.
Voglio però ringraziare soprattutto il Dirigente Scolastico, il Collegio Docenti, il Dipartimento di Lingua Inglese, i Consigli delle classi 2A LSA 2BLSA 2D e 2G, la famiglia ospitante per aver permesso tutto questo.
Un grazie speciale a Carino Giorgio, 2D ITT, fotografo per un giorno!
Auguriamo a Mika un buon ritorno a Tbilisi, con l’auspicio che conservi per sempre questa esperienza italiana e il sorriso, misto a commozione dei ragazzi che hanno dovuto salutarla con un pizzico di nostalgia nel cuore.

Referente Progetto EduChange
Prof.ssa Roberta Abballe

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!


Se vuoi saperne di più  fai click sul link "No, dammi maggiori informazioni" per leggere l'informativa sui cookie. Facendo click sul link "Si, accetto" acconsenti ad utilizzare i cookie e potrai continuare a navigare nel sito.